Non c’è niente da fare. Bisogna spararla grossa…. Se la spari grossa sicuro ci sarà sempre qualcuno che ci crederà.

Oggi le chiamiamo “fake news” e sembrano il male del nostro tempo ma non è così. Sotto diversi nomi questo tipo di falsa informazione c’è sempre stato. Lo sanno bene anche i nostri politici abilissimi nel creare notizie false per i loro tornaconti. Del resto una “fake news” non è altro che una bugia alla ennesima potenza coperta abilmente con documenti e riponendo la paternità a qualcuno di autorevole che non potrà smentire (meglio se presidente o Papa) naturalmente non più in vita. Eppure basterebbe studiare meglio la storia per renderci conto che i “Protocolli di Sion” furono una spudorata invenzione della polizia zarista che attribuiva agli ebrei un perfido quanto fantasioso complotto per il dominio del mondo. Ci credeva Adolf Hitler ma questa “bufala” sembra ancora tenere tanto che ci crede anche ” Elio Lannutti” un senatore del Movimento Cinque Stelle citando i famigerati  “Protocolli” per sostenere che gli ebrei tramite le banche controllano il mondo.

Ma anche la Chiesa avrebbe fatto molto più fatica a imporre il suo potere temporale se non si fosse attribuito a Costantino un decreto che accordava alla Chiesa il dominio sull’Italia e sulla parte occidentale dell’Impero Romano. È buffo sapere che secondo questo decreto (che non esiste….è un falso storico) Constantino aveva attribuito tutti i privilegi e i poteri a un Papa di nome Silvestro. Una figura poco significativa dai documenti storici ma che grazie a questa falsa attribuzione storica il Papa Silvestro fu fatto Santo e ancora oggi lo celebriamo nei veglioni di fine anno, il 31 di dicembre, giorno della sua morte nel 335 DC.

Questo falso fu smascherato nel 1440 da un grande filologo del rinascimento (Lorenzo Valla). Eppure nel 1493 un Papa infischiandosene altamente (Papa Alessandro VI) ritirò fuori il falso documento sostenendo che se l’imperatore Costantino aveva concesso alla Chiesa le terre a Occidente era “ovvio” che nel lascito erano implicitamente comprese anche le Americhe che dovevano essere consegnate al Papato.

Nei nostri tempi nulla è cambiato…..si è convinti che Nerone era un dannato piromane o che la “Carola Rackete”, la famosa “Capitana” della “Sea Watch” era stata incaricata dal governo tedesco di attaccare l’Italia a colpo di sbarchi di emigranti. Vabbe…. di Carola si è anche detto che è un uomo di nome Daniel (strano….a me non è sembrato un uomo sotto quella maglietta quando è scesa dalla nave…).

Da sempre vengono fabbricate notizie false per scopi politici.

Ma da quest’anno le cose cambieranno. Ho letto che imprenditore (Elon Musk) al capo di una società (Open AI) ha nelle mani un software segretissimo in grado di scoprire le “fake news”.

Penso….che sia già questa una “fake news”? Sì perché se questo software è in grado di scoprirle vuole dire che è in grado di crearle…..tanto poi qualcuno ci crederà di sicuro.

Mi arrendo….decido di non saperne di più di questo formidabile software e di leggere come spesso faccio un buon libro di storia

Seguici su:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: