LA CAPSULA DEL TEMPO

Sapete che cosè una “capsula del tempo”?
È un oggetto costituito di forme diverse e di vari supporti a secondo della tecnologia che il periodo mette a disposizione.
È un oggetto destinato a essere lasciato ai posteri nascondendolo o seppellendolo in modo che possa essere ritrovato dopo tanti anni….a volte 100 o 200 e in modo fortuito.In questa capsula sono contenuti elementi significativi della persona o delle persone che decidono di crearsene una…possono essere foto…o anche ricordi che li identificano da vivi.
Una specie di bottiglia gettata nel mare…destinata a spiaggiarsi chissà dove….. solo che la spiaggia sarà il futuro ….una specie di “bottiglia del tempo”
Anche persone famose come Albert Eistein e Thomas Mann misero dei messaggi in capsule del tempo che non sono state ancora aperte.
Persino George Washinton nel 1793 mise nel campidoglio una capsula del tempo ancora introvata.
La “capsula del tempo” è una maniera di lasciare qualcosa di noi …quello che noi riteniamo importante.
È un metodo per comunicare in modo unidirezionale con il futuro e non è da non confondersi con la macchina del tempo.
Le capsule del tempo sono contenitori studiati per durare nel tempo salvaguardando il contenuto. Possono essere piccoli barattoli oppure intere stanze sigillate. L’atmosfera interna può essere alterata per ridurre il contenuto di ossigeno e limitare l’ossidazione. Il posizionamento può essere fatto in modo da consentire il ritrovamento in un’epoca prestabilita e all’esterno possono essere apposte indicazioni sulla data di apertura, tenendo conto dei possibili cambiamenti nella lingua usata, ma non necessariamente lasciando tale apertura al ritrovamento fortuito.
Bene, dopo questa premessa mi sono accorto in questi giorni, di avere già una “capsula del tempo”… si è ancora da chiudere e nascondere ma in essa c’è tutto quello che sono o che sono stato.
Una mia foto da piccolo e da militare, un CD dei Dire Straits, la patente nautica scaduta, il libretto AVIS e qualche altra stranezza….
Insomma, la classica scatola dei ricordi ma che se non conservati perderebbero la loro tattilità.
È anche significativo che in quella scatola non ci aggiunga nulla da almeno 15 anni….come se gli ultimi 15 anni non mi appartenessero o non fossero così determinanti per ricostruire un mio ricordo nel futuro.
Ci sto lavorando con il pensiero da qualche giorno e mi piacerebbe portare in un lontano futuro qualcosa di me che mi rappresenti “adesso” e sto cercando di infilarci dentro anche qualche affetto…..poi sigillato tutto per bene la nasconderò in un posto particolare….e lascerò fare al tempo.
Chissà che fra 100 o 200 anni ritroverò questi affetti……..lo so….. sono matto ma sono fatto così….non ci posso fare nulla….non potete fare nulla!!

Seguici su:
Questa voce è stata pubblicata in Post di Tiziano, Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.