Il Rientro a Skuola

Il rientro a scuola è traumatico.

Sveglia alle 6 dopo una estate passata a svegliarsi a mezzogiorno, rimandi di 5 minuti, ma nell’essere frastornato non ti rendi conto che la cancelli cliccando il tasto accanto, ti addormenti fino a quando non senti tua mamma, con la sua delicatezza assoluta, che urla:”ALZATI È TARDII!!”. Ti alzi di corsa, vai in bagno, ti lavi ti vesti e ti trucchi in 5 minuti. Vai in stazione e prendi il treno/autobus, 20 minuti di relax con la musica. Arrivi a scuola: il caos piu totale, e poi ci sei tu ancora stordito. Ti siedi, ti sistemi un attimo e poi ti metti a guardare fuori dalla finestra per tutto il tempo, tanto il primo giorno non si fa niente. “Driiin” è l’ora dell’intervallo, ma nella fretta non hai neanche preso la merenda e sei senza soldi per prenderti qualcosa alle macchinette o al bar. Finita la ricreazione torni alla finestra fino a che non senti la campanella del termine delle lezioni. Vai in stazione 20 minuti di relax con la musica. Arrivi a casa e i tuoi che ti bombardano di domande del tipo: “come è andata?” “Come è stato il primo giorno?” “Cosa avete fatto?” E tu rispondi con una felicità assurda “Tutto bene” “carino” “niente”. Mangi e ti butti sul letto con cellulare, o pc, a cazzeggiare sui social. Dopo 10 minuti ti addormenti e ti svegli alle 19 e ti chiedi “dove sono?” “Chi sono?” “Che ora è?” Trauma come se ti fossi appena svegliato da un coma. Mamma ti chiama che è pronto da mangiare, mangi, guardi un film e poi stai tutta la notte sveglia perchè hai dormito in una maniere assurda nel pomeriggio. E il ciclo riparte da capo con te e la tua bellissima sveglia delle 6.

Seguici su:
Questa voce è stata pubblicata in Post di Sara e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.