Il mondo del lavoro alla ricerca di ottici

Perchè mai al mondo a un ragazzo dovrebbe passare per la testa di scegliere l’indirizzo ottica? Bella domanda… ma almeno una risposta c’è?

Le ragioni che hanno spinto gli studenti a svolgere questo corso sono diverse: curiosità, “obbligo da parte dei genitori”, indecisione su cosa fare da grande, ma soprattutto, l’elevata possibilità di trovare un lavoro.

Alcuni articoli di giornale infatti, parlano della mancanza di ottici abilitati. Ogni anno, molti posti di lavoro disponibili rimangono addirittura vacanti. 

Nel nostro paese oltre 35 milioni di persone sono ametropi, cioè hanno qualche difetto visivo più o meno grave. Anche per questo ci sono 27 milioni individui che hanno bisogno di occhiali e poco più di cinque milioni che affidano la correzione del loro difetto della vista alle lenti a contatto.

Bisogna anche sapere che all’invecchiamento della popolazione, le abitudini moderne come l’impiego di strumenti informatici quali tablet e smartphone, impongono spesso sforzi agli occhi, che si trovano quindi più esposti a rischi di presbiopia  ed altri problemi visivi. L’ottico è quindi una figura fondamentale, che con il tempo acquisirà sempre più importanza.

Se non sapete cosa fare, ma avete voglia di studiare allora questo ramo potrebbe fare al caso vostro. Ma se lo scegliete solo per trovare un lavoro futuro, non vi piacerà mai abbastanza. La passione in quello che si fa non deve mai mancare!

[fonte: FOCUS speciale professioni]

 

 

Seguici su:
Questa voce è stata pubblicata in FUORI DALLA G, Post di Chiara F., Senza categoria. Contrassegna il permalink.