FRA TRE GENERAZIONI RIDERANNO COME MATTI


Il Calcio di inizio dei Mondiali in Brasile è stato calciato da una persona paralizzata, utilizzando una protesi robotica mossa con il pensiero.

Detto così sembra fantascienza …e con i l pensiero si può fare tante cose…si viaggia, si ama, e…si tira un calcio a un pallone.

Mi fermo e sorrido…e sempre con il pensiero immagino di fare altro ….tutto ciò che magari non posso fare in questo mondo di troppe regole e troppa ipocrisia.

Spesso mi rifugio nel pensiero e sconfino dove non posso e non ho mai considerato questo “impossibile” e nulla me lo impedisce.

Anzi, sono più convinto che mai che fra tre generazioni rideranno come dei matti di noi è di tutto quello che ci siamo privati per motivi morali o per leggi assurde che legano e ingabbiano le persone in culture di stato.

Lo dico con convinzione perché se solo penso a tre generazioni fa io stesso rido di loro….mio bisnonno non aveva l’elettricitá ….furono loro a vedere per primi una lampadina.

A quell’epoca (fine 1800) non avevano la più pallida idea di cosa fossero fatti gli atomi, il sistema solare si fermava a Plutone, non parliamo delle stelle, non sapevano della esistenza di virus e vitamine.

Sono bastate tre generazioni ….se fosse stato detto al mio bisnonno che un uomo sarebbe andato sulla luna lo avrebbe preso a forconate perché “bestemmiava” .

Mio nonno quando gli portarono un televisore in bianco e nero disse subito che a lui è alle sue mucche non serviva….mio padre non immaginava nemmeno che con un telefono si potessero fare delle foto.

Io….stento a credere che una particella possa tornare indietro nel tempo (eppure…..).

Si…sono convinto …tra tre generazioni rideranno di me!!!

www.tizianorigo.com

Seguici su:
Questa voce è stata pubblicata in Post di Tiziano, Senza categoria. Contrassegna il permalink.